Le principali cause delle valanghe

Home » NEWS » Le principali cause delle valanghe
cause valanghe

Le Tecnologie SNIPER sono appositamente progettate per la sicurezza  e la prevenzione nell’ambiente montano, un territorio affascinante, ma allo stesso tempo caratterizzato da svariati pericoli, fra cui spicca in particolar modo quello costituito dalle  valanghe.

Questo fenomeno avviene in seguito alla rottura del manto nevoso, che porta una massa di neve o ghiaccio a precipitare verso valle, con conseguenze spesso disastrose per ciò che si trova lungo il suo percorso. Durante la discesa, infatti, la valanga può assumere dimensioni sempre maggiori e raggiungere velocità fino a 300 km/h. Le cause del distacco di una slavina sono molteplici.

Le cause

La causa di distacco più comune è il sovraccarico nevoso al di sopra di un pendio, un rischio che aumenta fortemente con la pendenza e nei versanti sottovento a causa dell’accumulo eolico di neve.

Anche le forti precipitazioni nevose su pendii già innevati costituiscono un forte rischio di valanghe: infatti, la ridotta coesione tra i due strati di neve formati in seguito a una nevicata determina disomogeneità del manto nevoso, con conseguente slittamento a valle della massa superficiale. Non solo le precipitazioni nevose, ma anche la pioggia e il vento possono favorire l’instabilità  del pendio innevato.

L’innalzamento termico è un’altra dinamica che frequentemente dà origine a eventi valanghivi, infatti, con l’aumento delle temperature tipico delle ore centrali della giornata e del periodo primaverile del disgelo, la tenuta del manto nevoso diminuisce, mentre aumenta la sua instabilità, soprattutto nei versanti rivolti verso sud.

Quelle appena elencate sono le principali cause naturali del distacco di slavine, ma è necessario menzionare un pericoloso fenomeno che ha preso piede negli ultimi anni e che è origine di valanghe con conseguenze spesso gravissime: il passaggio di sciatori fuoripista. In Italia la legge nazionale 363/03 impone al gestore di un impianto sciistico l’obbligo di manutenzione e battitura costante della pista per garantire la sicurezza di chi scende su sci o snowboard e non lo ritiene responsabile di eventuali incidenti se le prescrizioni imposte vengono rispettate. Sciare fuori pista significa rinunciare consapevolmente a questa sicurezza per avere il privilegio di scendere su una neve “pulita”, con il rischio, tuttavia, di provocare fenomeni valanghivi con il coinvolgimento di altre persone e infrastrutture. Il fattore scatenante infatti può essere anche solo il peso dello sciatore, spesso amplificato dal moto verso valle dello stesso e da manovre brusche o errate.

SNIPER per la prevenzione valanghe 

Le Tecnologie SNIPER si inseriscono in questo contesto come valida risposta preventiva al rischio valanghe. Limitare il pericolo è la funzione chiave del Sistema, che ha il preciso compito di mettere in sicurezza le aree maggiormente soggette al distacco di slavine. I prodotti SNIPER possono essere utilizzati con ottimi risultati sin dalle prima nevicate, permettendo di mantenere il territorio sgombro da pericolosi accumuli.

La missione di disgaggio, che viene condotta da due operatori opportunamente formati, consente la gestione dell’emergenza in tempi brevissimi, dando la possibilità a enti e imprese di fornire ai propri utilizzatori un territorio bonificato e di pronto e sicuro utilizzo.

Posted on